Colpo alla testa di Alan McClay
Alan McClay, CEO di Better Cotton

Oggi, in occasione della Giornata mondiale del cotone, siamo felici di celebrare le comunità agricole di tutto il mondo che ci forniscono questa fibra naturale essenziale.

Le sfide sociali e ambientali che abbiamo affrontato insieme nel 2005, quando è stata fondata Better Cotton, sono ancora più urgenti oggi e due di queste sfide - il cambiamento climatico e l'uguaglianza di genere - rappresentano le questioni chiave del nostro tempo. Ma ci sono anche azioni chiare che possiamo intraprendere per risolverli. 

Quando guardiamo al cambiamento climatico, vediamo la portata del compito che ci attende. In Better Cotton, stiamo elaborando la nostra strategia sul cambiamento climatico per aiutare gli agricoltori ad affrontare questi effetti dolorosi. È importante sottolineare che la strategia affronterà anche il contributo del settore del cotone al cambiamento climatico, che The Carbon Trust stima a 220 milioni di tonnellate di emissioni di CO2 all'anno. La buona notizia è che le tecnologie e le pratiche per affrontare questi problemi sono già disponibili: dobbiamo solo metterle in atto.


Cotone e cambiamento climatico: un'illustrazione dall'India

Credito fotografico: BCI/Florian Lang Località: Surendranagar, Gujarat, India. 2018. Descrizione: BCI Lead Farmer Vinodbhai Patel (48) nel suo campo. Mentre molti agricoltori bruciano le stoppie dell'erba, che vengono lasciate sul campo, Vinoodbhai lascia gli steli rimanenti. Gli steli verranno successivamente arati nel terreno per aumentare la biomassa nel terreno.

In Better Cotton, abbiamo assistito in prima persona allo sconvolgimento che il cambiamento climatico porta. Nel Gujarat, in India, Vinodbhai Patel, coltivatore di cotone migliore, ha lottato per anni con precipitazioni scarse e irregolari, scarsa qualità del suolo e infestazioni di parassiti nella sua fattoria di cotone nel villaggio di Haripar. Ma senza accesso alla conoscenza, alle risorse o al capitale, lui, insieme a molti altri piccoli agricoltori della sua regione, faceva affidamento in parte sui sussidi governativi per i fertilizzanti convenzionali, nonché sul credito dei negozianti locali per acquistare prodotti agrochimici tradizionali. Nel tempo, questi prodotti hanno solo degradato ulteriormente il terreno, rendendo più difficile la coltivazione di piante sane.

Vinodbhai ora utilizza esclusivamente fertilizzanti e pesticidi biologici per produrre cotone nella sua fattoria di sei ettari e sta incoraggiando i suoi coetanei a fare lo stesso. Gestendo gli insetti nocivi utilizzando ingredienti provenienti dalla natura - senza alcun costo per lui - e piantando le sue piante di cotone più densamente, entro il 2018 aveva ridotto i costi dei pesticidi dell'80% rispetto alla stagione di crescita 2015-2016, aumentando al contempo la sua produzione di oltre il 100% e il suo profitto del 200%.  

Il potenziale per il cambiamento diventa ancora maggiore quando includiamo le donne nell'equazione. Ci sono prove crescenti che mostrano la relazione tra l'uguaglianza di genere e l'adattamento ai cambiamenti climatici. In altre parole, stiamo vedendo che quando le voci delle donne sono elevate, prendono decisioni che avvantaggiano tutti, inclusa la guida all'adozione di pratiche più sostenibili.

Parità di genere: un'illustrazione dal Pakistan

Credito fotografico: BCI/Khaula Jamil. Località: Distretto di Vehari, Punjab, Pakistan, 2018. Descrizione: Almas Parveen, agricoltore BCI e facilitatore sul campo, durante una sessione di formazione BCI per agricoltori e lavoratori agricoli BCI nello stesso gruppo di apprendimento (LG). Almas sta discutendo su come selezionare il seme di cotone corretto.

Almas Parveen, un coltivatore di cotone nel distretto di Vehari nel Punjab, in Pakistan, conosce bene queste lotte. Nel suo angolo del Pakistan rurale, i ruoli di genere radicati significano che le donne hanno spesso poche opportunità di influenzare le pratiche agricole o le decisioni aziendali, e le lavoratrici del cotone sono spesso limitate a compiti manuali a bassa retribuzione, con meno sicurezza del lavoro rispetto agli uomini.

Almas, tuttavia, è sempre stato determinato a superare queste norme. Dal 2009, gestisce lei stessa la fattoria di cotone di nove ettari della sua famiglia. Anche se questo da solo era notevole, la sua motivazione non si fermava qui. Con il supporto del nostro partner di implementazione in Pakistan, Almas è diventato un facilitatore di Better Cotton Field per consentire ad altri agricoltori, uomini e donne, di apprendere e trarre vantaggio dalle tecniche di agricoltura sostenibile. All'inizio, Almas ha dovuto affrontare l'opposizione dei membri della sua comunità, ma nel tempo le percezioni degli agricoltori sono cambiate poiché le sue conoscenze tecniche e i suoi validi consigli hanno portato benefici tangibili alle loro aziende agricole. Nel 2018, Almas ha aumentato i suoi rendimenti del 18% e i suoi profitti del 23% rispetto all'anno precedente. Ha anche ottenuto una riduzione del 35% nell'uso di pesticidi. Nella stagione 2017-18, il Better Cotton Farmer in Pakistan ha aumentato i propri raccolti del 15% e ha ridotto l'uso di pesticidi del 17%, rispetto ai non Better Cotton Farmer.


Le questioni del cambiamento climatico e dell'uguaglianza di genere fungono da potenti lenti con cui osservare lo stato attuale del settore del cotone. Ci mostrano che la nostra visione di un mondo sostenibile, in cui i coltivatori di cotone e i lavoratori sappiano come far fronte alle minacce per l'ambiente, alla bassa produttività e persino alle norme sociali limitanti, è a portata di mano. Ci mostrano anche che una nuova generazione di comunità di coltivatori di cotone sarà in grado di vivere dignitosamente, avere una voce forte nella catena di approvvigionamento e soddisfare la crescente domanda dei consumatori per un cotone più sostenibile. 

La linea di fondo è che la trasformazione del settore del cotone non è il lavoro di una sola organizzazione. Quindi, in questa Giornata mondiale del cotone, poiché tutti noi ci prendiamo questo tempo per ascoltarci e imparare gli uni dagli altri, riflettendo sull'importanza e sul ruolo del cotone in tutto il mondo, vorrei incoraggiarci a unirci e sfruttare le nostre risorse e reti .

Insieme, possiamo approfondire il nostro impatto e catalizzare il cambiamento sistemico. Insieme, possiamo trasformare in realtà la trasformazione in un settore e un mondo del cotone sostenibili.

Alan McClay

CEO, Better Cotton

Condividi questa pagina