2005

Una "tavola rotonda" multi-stakeholder di esperti di materie prime guidata dal WWF si incontra per discutere del futuro della sostenibilità in ciascun settore; soluzioni per gli agricoltori di ogni settore; e l'ambiente. Una delle idee è la Better Cotton Initiative (BCI). Organizzazioni tra cui adidas, Gap, H&M, Interchurch Organization for Development Cooperation (ICCO), International Federation of Agricultural Producers (IFAP), International Finance Corporation, IKEA, Organic Exchange, Oxfam, Pesticides Action Network (PAN) UK e WWF garantiscono il loro sostegno.

2006-2009

Fase di preparazione

Un team esamina il potenziale di offerta e domanda di Better Cotton, cotone migliore per i suoi coltivatori e i loro ambienti. Organizzazioni e marchi globali e della società civile registrano il loro interesse.

2009

BCI è ufficialmente lanciato. Viene pubblicato il primo standard globale Better Cotton.

2010

Fase di implementazione

L'organizzazione si concentra su Brasile, India, Pakistan e Africa occidentale e centrale. Le regioni variano per clima, dimensioni dell'azienda agricola, metodi agricoli e condizioni ambientali e sociali. La diversità ci consente di testare il concetto di Better Cotton e perfezionarlo per il roll-out in altri paesi.

2010

Il programma Better Cotton Fast Track è lanciato da IDH, The Sustainable Trade Initiative. Il programma investe in progetti di sviluppo delle capacità degli agricoltori in tutto il mondo. IDH insieme a ICCO e Rabobank Foundation promettono un investimento di 20 milioni di euro nel programma.

2011

I primi raccolti di Better Cotton avvengono in Brasile, India, Mali e Pakistan.

2012

Primo raccolto di Better Cotton in Cina.

2013

Fase di espansione

BCI si concentra sulla formazione di più agricoltori, sull'aumento dell'offerta e della domanda di Better Cotton e sull'aumento delle adesioni. Primi raccolti di Better Cotton in Tagikistan, Turchia e Mozambico. Viene lanciata una piattaforma online per monitorare i volumi di Better Cotton attraverso la catena di approvvigionamento.

2014

Lo standard myBMP di Cotton Australia e lo standard ABR di ABRAPA (Brasile) sono stati confrontati con successo con il Better Cotton Standard System. Gli agricoltori in questi programmi possono scegliere di vendere il loro raccolto come Better Cotton. Primi raccolti di Better Cotton in Australia e Senegal.

2015

Better Cotton collabora con l'Israel Cotton Production and Marketing Board. Gli agricoltori israeliani aderiscono al programma Better Cotton.

2016

Fase di mainstreaming

Il programma Better Cotton Fast Track viene sostituito dal Better Cotton Growth and Innovation Fund. IDH, The Sustainable Trade Initiative rimane il gestore del fondo e un importante finanziatore, facendo leva su milioni di investimenti e finanziamenti per progetti di sviluppo delle capacità degli agricoltori. I governi e le associazioni di categoria iniziano ad adottare il Better Cotton Standard System.

2017

Primi raccolti di Better Cotton in Kazakistan e Sud Africa.

2018

Due milioni di agricoltori in 21 paesi vengono formati su pratiche più sostenibili, ricevono le licenze Better Cotton e producono oltre cinque milioni di tonnellate di Better Cotton, l'equivalente di 8 milioni di paia di jeans. I rivenditori e i membri del marchio acquistano più di un milione di tonnellate di Better Cotton.

2019

Anniversario 10th

Il nostro decimo anniversario. Più del 10% della produzione mondiale di cotone è ora Better Cotton.
 

2020

La fase di mainstreaming termina e Better Cotton rivede i suoi obiettivi. La pandemia di Covid-19 ci vede adattarci per fornire attività di formazione, assicurazione e licenza a distanza. Better Cotton ha ora più di 2,000 membri.

2021

La nostra strategia 2030 e la nuova brand identity da lanciare.