Sostenibilità

Di Karen Wynne, coordinatrice del programma statunitense, Better Cotton 
Karen è certificata come Soil Scientist e Classificatore dalla Soil Science Society of America.

Potresti pensare che sotto terra ci sia solo terra. Le radici crescono attraverso di esso e forse un lombrico o due vivono lì. E ti sei mai chiesto come le piante ottengono acqua e sostanze nutritive? Forse raccolgono ciò di cui hanno bisogno dal terreno e gli agricoltori aggiungono i nutrienti con i fertilizzanti? Può essere una sorpresa, ma il terreno è molto più complesso di così. 

C'è letteralmente un intero universo sotto i nostri piedi.  

Il suolo minerale, il limo, la sabbia e l'argilla, persino le radici, ospitano tutti i tipi di macro e microrganismi (noti anche come bioma del suolo) che trascorrono il loro tempo mangiando i residui delle piante e l'un l'altro, e nel processo trasformano e immagazzinare i nutrienti e costruire la struttura del suolo. Un solo cucchiaino di terreno sano può contenere più microrganismi del numero totale di persone sulla Terra. È fantastico, vero?  

In effetti, il suolo è un sistema complesso e vivente che difficilmente comprendiamo. Gli scienziati del suolo chiamano il mondo terrestre dei microrganismi la "scatola nera". Stiamo ancora acquisendo conoscenza di questi microbi e di come interagiscono tra loro, il loro ambiente e le piante. Il sequenziamento del DNA e altri incredibili progressi scientifici hanno trasformato la nostra capacità di capire di più su questo mondo sotterraneo, e più velocemente che mai.  

Perché è importante agire ora sulla salute del suolo 

Un suolo sano e ricco di biodiversità è fondamentale per colture rigogliose, ciclo dei nutrienti e filtraggio dell'acqua. Il suolo può anche aumentare la nostra resilienza ai cambiamenti climatici restituendo carbonio al suolo e attenuando l'impatto della siccità e delle inondazioni. Ma oggi, gli esseri umani hanno un impatto maggiore sul paesaggio di qualsiasi altra forza. I nostri suoli sono diventati così degradati ed erosi dallo sviluppo industriale e agricolo, che non contengono più la diversità della vita che è parte integrante del nutrimento di piante e colture. 

All'interno della coltivazione del cotone, è fondamentale incoraggiare gli agricoltori a contribuire a creare le migliori condizioni affinché gli organismi del suolo possano fare le loro cose. Ecco perché i terreni sani sono un obiettivo chiave per noi di Better Cotton. Lavoriamo a stretto contatto con i nostri partner e agricoltori sul campo per introdurre pratiche efficaci e sostenibili per la salute del suolo. Ad esempio, il mantenimento di radici viventi continue crea un habitat per mantenere attivi gli organismi del suolo. L'aumento della diversità delle colture e delle colture di copertura crea diversità anche nel sottosuolo. Nel frattempo, la riduzione della lavorazione del terreno aiuta a proteggere il fragile ecosistema sotterraneo.  

Collaboriamo anche con scienziati e agronomi di tutto il mondo per aiutare a raccogliere e condividere le conoscenze per incoraggiare il progresso nel settore del cotone. Quest'anno, per compiere ulteriori progressi, lanceremo un obiettivo di salute del suolo per il 2030 come parte del nostro 2030 Strategia

Una fiorente comunità del suolo 

Ecco alcuni dei miei membri preferiti della comunità del suolo. Diamo un'occhiata al ruolo prezioso che svolgono nella creazione di terreni sani. 

I lombrichi cambiano ciclicamente tipicamente presente nei suoli sani. Darwin ha scritto il voltapagina La formazione della muffa vegetale attraverso l'azione dei vermi, con l'osservazione delle loro abitudini indietro nel 1800. Era un bestseller. Ci dice che i lombrichi possono abbattere almeno il loro peso di materiali vegetali in una settimana, macinandoli in un [compost] simile a polvere, noto come getti, che aiuta a nutrire il terreno. L'allevamento di vermi e l'allevamento dei loro getti è un sistema super low-tech che produce fertilizzanti organici stabili. Questo approccio può essere facilmente utilizzato in una piccola fattoria o anche in un appartamento. I vermi non occupano molto spazio.

Funghi micorrizici arbuscolari (AMF) formano relazioni reciprocamente vantaggiose con le piante. Hanno un vasto sistema di rami chiamati ife che si inseriscono nelle cellule della radice vera e propria, estendendo l'accesso della pianta all'acqua e ai nutrienti, in particolare il fosforo, ben oltre la portata delle radici. In cambio, il fungo ottiene zuccheri dalla pianta. L'AMF produce anche glomalina, una specie di colla che tiene insieme le particelle di terreno e fornisce un habitat ideale. Uno scienziato nella Columbia Britannica ha scritto un libro su come gli alberi comunicano e condividono i nutrienti attraverso le loro radici e la rete fungina che li collega. È incredibile come le diverse specie collaborino.

Mycobacterium vaccae, un batterio che si trova nel suolo, ha dimostrato di funzionare come antidepressivo. Producono un grasso che sembra contrastare l'infiammazione correlata allo stress nei nostri corpi che può portare alla depressione. La connessione non è ancora completamente compresa, ma questo piccolo batterio potrebbe avere la capacità di contrastare le nostre risposte naturali allo stress. Forse questo spiega perché sono più felice con un po' di terra sotto le unghie. 

Scarabei stercorari sono un altro segno utile di terreni sani. Vivono in molti ecosistemi diversi in ogni continente, ad eccezione dell'Antartide. I coleotteri si nutrono di letame e, a seconda della specie, possono trasportarlo nel loro tunnel sotterraneo o arrotolarlo in una palla e seppellirlo nel terreno per deporre le uova. Ed ecco un fatto divertente: si orientano anche usando il sole, la luna e la Via Lattea come guida. 

E infine, i nemici del suolo... Ci sono anche molti parassiti e agenti patogeni nel terreno e questi possono rappresentare un rischio per colture e persone sane. Un ecosistema sbilanciato può comportare la perdita di predatori di questi parassiti. Ad esempio, i nematodi (vermi microscopici) possono essere parassiti, ma i nematodi predatori come il Steinernema le specie possono attaccare le larve nel terreno, compresi i comuni parassiti del cotone come il verme rosa e il verme dell'esercito. Un bioma del suolo ben bilanciato aiuta a mantenere queste specie benefiche di nematodi e prevenire focolai di parassiti del cotone. 

La buona notizia abbiamo slancio. Ci sono più investimenti, più collaborazione e sensibilizzazione con gli agricoltori e più comunicazione su questi temi. Ci sono abbastanza film sul suolo per un piccolo festival cinematografico. Ci sono molti scienziati del suolo intelligenti e impegnati là fuori che fanno tutte le domande giuste, agricoltori che lavorano insieme per condividere le conoscenze e organizzazioni come Better Cotton che aiutano gli agricoltori ad apportare modifiche senza costosi test di laboratorio o strumenti. 

Sempre di più, la comunità agricola si sta rendendo conto che per creare l'ambiente migliore per un sistema molto dinamico, abbiamo bisogno di suoli sani. E quando gli agricoltori utilizzano pratiche che supportano il bioma del suolo, spesso possono risparmiare denaro consentendo ai sistemi naturali di fare il lavoro. Se possiamo continuare questo approccio democratico e cooperativo, dovremmo davvero fare la differenza. 

Per ulteriori informazioni su come Better Cotton sta promuovendo la salute del suolo nelle coltivazioni di cotone, leggi di più qui: https://bettercotton.org/field-level-results-impact/key-sustainability-issues/soil-health-cotton-farming/ 

Scopri di più

Condividi questa pagina