Partner

L'approccio della Better Cotton Initiative è volto a garantire che il maggior numero possibile di agricoltori abbia accesso alle conoscenze e agli strumenti per migliorare la sostenibilità ambientale, sociale ed economica della produzione di cotone. Vogliamo che gli agricoltori, le loro famiglie e le comunità sperimentino i benefici di una produzione più sostenibile. Entro il 2020, miriamo a raggiungere 5 milioni di agricoltori e garantire che Better Cotton rappresenti il ​​30% della produzione mondiale di cotone.

Allo stesso tempo, BCI svolge un ruolo importante nella crescente domanda di cotone più sostenibile. La forte domanda è una parte fondamentale del business case per gli agricoltori per perseguire qualsiasi designazione o certificazione relativa alla sostenibilità. L'anno scorso abbiamo registrato un livello storico di assorbimento, con 736,000 tonnellate metriche di Better Cotton rivendicate da rivenditori e membri del marchio BCI - un aumento del 60% rispetto al 2016. Alla fine del 2017, 42 rivenditori e 85 membri del marchio hanno comunicato al pubblico, il tempo impegni vincolati a procurarsi il 100% del loro cotone in modo più sostenibile. Questo slancio è importante perché, mentre circa il 15% del cotone viene coltivato in modo più sostenibile, solo circa un quinto di questo è di provenienza attiva.,

Al fine di creare un cambiamento sistemico all'interno del settore e guidarlo verso la sostenibilità, BCI riconosce l'importanza di integrare e sostenere altri sforzi responsabili per il cotone. Ci sono milioni di agricoltori che non hanno accesso alla formazione e allo sviluppo di capacità sulle pratiche agricole sostenibili. Certificazioni, standard, licenze e altre iniziative responsabili per il cotone stanno lavorando allo stesso obiettivo fornendo supporto e formazione essenziali a livello di azienda agricola. Per raggiungere i loro obiettivi di cotone sostenibile dichiarati pubblicamente, riteniamo che rivenditori e marchi dovrebbero supportare questi sforzi sviluppando un portafoglio diversificato, contenente una varietà di opzioni, come Better Cotton, Fairtrade, Cotton Made in Africa e cotone biologico. A tal fine, BCI ha riconosciuto altri tre standard come equivalenti al Better Cotton Standard, eliminando duplicazioni e inefficienze nel mercato.

BCI è anche un orgoglioso membro di Cotton 2040, una partnership intersettoriale che riunisce rivenditori e marchi, standard del cotone e iniziative del settore per allineare gli sforzi nelle aree di azione prioritarie. Un altro partecipante a Cotton 2040 è l'Organic Cotton Accelerator (OCA), che unisce gli attori del settore per far crescere un prospero settore del cotone biologico. Mentre stiamo lavorando insieme attraverso Cotton 2040, BCI e OCA stanno esplorando modi concreti per rafforzare gli sforzi reciproci e riformulare la conversazione su Better Cotton e cotone biologico. Questo lavoro riconosce la diversità dei settori globali del cotone e il valore che il cotone sostenibile porta ad agricoltori, marchi, rivenditori e consumatori. "Ci sono molte opportunità di mercato e la domanda per tutti gli standard e le certificazioni di sostenibilità del cotone per crescere e guidare collettivamente il cambiamento necessario per la longevità dei settori", afferma il direttore esecutivo di OCA, Crispin Argento. Immagina un settore in cui invece di 5 o 10 milioni di agricoltori che utilizzano pratiche più sostenibili, 50 o 60 milioni o un giorno, tutti gli agricoltori di tutto il mondo coltivano il cotone in modo responsabile e beneficiano dell'implementazione di pratiche migliorate.

Come ha affermato l'OCA pubblicamente, questo non è un gioco a somma zero e non potremmo essere più d'accordo. L'aumento della produzione e della domanda di tutti gli standard di cotone sostenibile significa migliori condizioni ambientali, sociali ed economiche per più agricoltori. Crea movimento dalla nicchia al mainstream e guida un cambiamento profondo e duraturo. BCI e OCA hanno iniziato a sedersi e a confrontarsi con i collegamenti chiave che esistono tra gli approcci di entrambe le organizzazioni. Siamo fiduciosi di poter trovare modi di lavorare insieme che accendano ulteriori cambiamenti all'interno del settore. Nel prossimo anno, restate sintonizzati per notizie su come si stanno evolvendo i nostri sforzi congiunti.

,Classifica del cotone sostenibile 2017 – WWF, Solidaridad e Pesticide Action Network UK

 

 

Condividi questa pagina