Studio di riferimento e valutazione finale dei progetti finanziati pluriennali GIF

Better Cotton Growth & Innovation Fund (Better Cotton GIF) è stato istituito nel 2016 per trasformare la produzione di cotone a livello globale e sviluppare Better Cotton come un prodotto di base sostenibile. Quest'anno GIF ha assegnato a quattro partner del programma (o IP), due ciascuno in India e Pakistan, sovvenzioni per progetti pluriennali (MYP). Lo scopo di questo compito è di valutare l'efficacia di questi quattro progetti.

Leggi di più

Migliori coltivatori di cotone ottengono risultati tangibili grazie a pratiche agricole più sostenibili

 
Nella stagione del cotone 2018-19*, la Better Cotton Initiative (BCI) e i nostri partner sul campo hanno fornito formazione su pratiche agricole più sostenibili a oltre 2.3 milioni di coltivatori di cotone in 23 paesi.

Con la formazione, il supporto e lo sviluppo delle capacità BCI, gli agricoltori BCI sono meglio attrezzati per affrontare questioni pertinenti alla produzione di cotone - come l'uso dell'acqua, la gestione dei parassiti e l'uguaglianza di genere - e producono cotone in un modo misurabilmente migliore per se stessi, l'ambiente e le comunità agricole.

Ogni stagione del cotone, BCI e i suoi partner raccolgono dati da BCI Farmers per monitorare e valutare una serie di indicatori sociali, ambientali ed economici. BCI fornisce un'analisi di questi dati attraverso il nostro rapporto annuale sui risultati degli agricoltori e siamo lieti di pubblicare l'edizione 2018-19.

Highlights

Ecco alcuni punti salienti di sei paesi in cui il Better Cotton Standard System è stato implementato nella stagione 2018-19: Cina, India, Mali, Pakistan, Tagikistan e Turchia.

Ambientali

  • Gli agricoltori BCI in Pakistan hanno utilizzato il 15% in meno di fertilizzanti sintetici.
  • Gli agricoltori BCI in Mali hanno utilizzato il 31% in meno di pesticidi.
  • Gli agricoltori BCI in Tagikistan hanno applicato i biopesticidi l'8% più spesso.
  • Gli agricoltori BCI in Cina hanno utilizzato il 10% in meno di acqua.

Economico

  • BCI Farmers in India ha ottenuto rese superiori dell'11%.
  • BCI Farmers in Pakistan ha ottenuto profitti superiori del 38%.

Social

  • In Turchia, il 73% degli agricoltori BCI aveva una consapevolezza avanzata delle problematiche del lavoro minorile.
  • In Mali, il 39% degli agricoltori e dei lavoratori agricoli BCI formati su pratiche agricole più sostenibili erano donne.

Tutti i risultati di BCI Farmer sono relativi ai risultati ottenuti da Comparison Farmers (agricoltori non BCI della stessa area geografica che non partecipano al programma BCI). ad esempio, gli agricoltori BCI in Pakistan hanno utilizzato il 15% in meno di fertilizzanti sintetici rispetto agli agricoltori di confronto.

Accedi al Rapporto sui risultati degli agricoltori 2018-19 per vedere come gli agricoltori BCI stanno beneficiando dell'implementazione del Better Cotton Standard e guidando miglioramenti misurabili nella produzione di cotone.

*Il cotone viene seminato e raccolto in diversi cicli annuali in tutto il mondo. Per BCI, la raccolta della stagione del cotone 2018-19 è stata completata verso la fine del 2019. I risultati e i dati degli indicatori di BCI Farmer devono essere presentati a BCI entro 12 settimane dalla raccolta del cotone. Tutti i dati vengono quindi sottoposti a un rigoroso processo di pulizia e convalida dei dati prima di poter essere pubblicati.

Leggi di più

Standard e programmi per il cotone sostenibile fanno progressi verso misurazioni e rapporti allineati dell'impatto

Alla Better Cotton Initiative (BCI) sappiamo quanto sia importante misurare l'impatto del nostro lavoro sulle comunità produttrici di cotone e sulle nostre sfide ambientali condivise. Guardando al settore in modo più ampio, è chiaro che sono importanti anche dati sull'impatto coerenti, credibili e comparabili nell'ampia gamma di standard, programmi e codici del cotone sostenibile e incoraggerebbero più marchi e rivenditori a investire in un passaggio a un cotone più sostenibile .

Durante il 2019 e il 2020 abbiamo lavorato in collaborazione con altri standard, programmi e codici del cotone sostenibile tramite il Gruppo di lavoro sull'allineamento degli impatti del cotone 2040 aallineare indicatori e metriche di impatto sulla sostenibilità per i sistemi di coltivazione del cotone. Il gruppo di lavoro comprendeva: BCI, Cotton Connect, Cotton Made in Africa, Fairtrade, MyBMP, Organic Cotton Accelerator e Textile Exchange, con il contributo consultivo di ICAC, l'ISEAL Alliance e il sostegno finanziario della Laudes Foundation.

Il processo di due anni è stato facilitato dal Forum internazionale no-profit di sostenibilità per il futuro come parte del Cotone 2040 Initiative, lavorando in stretta collaborazione con il Progetto Delta. Tutti i partner di questa iniziativa hanno a ambizione condivisa per sfruttare i vantaggi di una misurazione e rendicontazione dei dati di impatto più allineata: dati più credibili e coerenti, con tempi, costi e duplicazione degli sforzi ridotti per tutti i partner del sistema del cotone.

Insieme abbiamo contribuito allo sviluppo del Quadro Delta – una serie di indicatori fondamentali che affrontano questioni sociali, economiche e ambientali importanti per il cotone sostenibile. Il quadro Delta è volontario e destinato ad essere applicato in tutto il mondo a qualsiasi sistema di coltivazione del cotone e del caffè, con il potenziale di essere esteso nel tempo ad altri prodotti agricoli. In definitiva, questo insieme di indicatori comuni aiuterà i marchi e i rivenditori a monitorare con sicurezza l'impatto delle loro decisioni di approvvigionamento di cotone sostenibile; sostenere l'aggiornamento dei servizi agli agricoltori per incoraggiare il miglioramento continuo a livello di azienda agricola; e facilitare una maggiore trasparenza e comunicazione con i consumatori.

Siamo lieti di annunciare che abbiamo raggiunto un traguardo significativo nella nostra collaborazione. BCI insieme agli altri membri del gruppo di lavoro, ha firmato congiuntamente un Memorandum of Understanding – “Impegno congiunto di misurazione e rendicontazione degli impatti allineati al cotone sostenibile”. Ciò definisce la nostra intenzione che il quadro Delta diventi un quadro credibile e condiviso per guidare la misurazione dell'impatto e la segnalazione di questioni fondamentali di sostenibilità di rilevanza per il settore del cotone. Durante il 2020 e il 2021 continueremo a lavorare con il team del progetto Delta per aiutare a testare e perfezionare gli indicatori e le metodologie di raccolta e reporting dei dati. Ciò includerà la loro sperimentazione con agricoltori e partner locali non appena le circostanze locali consentiranno di garantire che gli indicatori e le metodologie soddisfino le esigenze dei coltivatori di cotone e delle nostre organizzazioni partner, inclusi rivenditori e marchi, e anche il più ampio settore del cotone.

“Il Progetto Delta è stato avviato da BCI per rispondere alle esigenze dei nostri stakeholder di avere accesso a informazioni armonizzate sui risultati dei diversi programmi di sostenibilità implementati a livello di azienda agricola. Oltre allo sviluppo di un quadro comune di sostenibilità, BCI garantirà che anche gli agricoltori trarranno beneficio dai dati che forniscono, sia attraverso opportunità di apprendimento e processi decisionali più consapevoli, sia attraverso un migliore accesso a servizi più mirati". – Eliane Augareils, Responsabile monitoraggio e valutazione, BCI.

Noi ora incoraggiare tutte le organizzazioni interessate al cotone sostenibile a impegnarsi con il Progetto Delta mentre avanza. Il indicatori di progetto sono pubblicamente disponibili per la revisione e il test. Una più ampia partecipazione in tutto il settore contribuirà ad accelerare i progressi verso l'allineamento, sostenendo la transizione verso un settore del cotone sostenibile. Il quadro degli indicatori finali, comprese le linee guida per la rendicontazione, sarà disponibile nel 2021.

Per ricevere futuri aggiornamenti su questo lavoro si prega di contattare:

Progetto Delta: Eliane Augareils

Cotone 2040: Farinoz Daneshpay

Collegamento:

Quadro Delta – per maggiori dettagli sul quadro degli indicatori

Cotone 2040 Impacts Allineamento del flusso di lavoro – per tutti i dettagli della dichiarazione di impegno

A proposito di cotone 2040

Cotton 2040 è una piattaforma che mira ad accelerare i progressi e massimizzare l'impatto delle iniziative esistenti sul cotone sostenibile, riunendo i principali marchi e rivenditori internazionali, gli standard del cotone sostenibile e altre parti interessate lungo la catena del valore. Facilitato da Forum for the Future, con il supporto di Laudes Foundation, Acclimatise, Anthesis e il World Resources Institute (WRI), Cotton 2040 prevede un'industria del cotone globale sostenibile, che è resiliente in un clima che cambia; che utilizza modelli di business che supportano la produzione e i mezzi di sussistenza sostenibili; e dove il cotone prodotto in modo sostenibile è la norma.

Informazioni sul progetto Delta

Il progetto Delta è uno sforzo congiunto della Better Cotton Initiative (BCI), della Global Coffee Platform (GCP), dell'International Coffee Organization (ICO) e dell'International Cotton Advisory Committee (ICAC), ed è supportato dall'ISEAL Innovation Fund . Sta cercando di creare un linguaggio comune sulle prestazioni di sostenibilità attraverso una gamma di prodotti agricoli, a partire dal cotone e dal caffè, per misurare, monitorare e riportare i progressi.

Leggi di più

Gli standard del cotone e del caffè sostenibili cercano di allineare la misurazione e la rendicontazione dell'impatto

 
Esistono molti standard di sostenibilità e iniziative del settore pubblico che promuovono e guidano la sostenibilità all'interno dei settori delle materie prime. Tuttavia, non vi è alcun allineamento su come i dati vengono raccolti e riportati, il che rende difficile avere una visione chiara della capacità collettiva di questi programmi di progredire verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite su scala globale.

Poiché gli standard e le iniziative di sostenibilità si concentrano sempre più su dati affidabili e rapporti credibili, sono necessarie maggiori informazioni dai produttori sulle loro prestazioni ambientali, sociali ed economiche. Ciò porta alla raccolta dei dati che diventa più lunga e costosa, senza necessariamente aggiungere alcun valore per i produttori.

Per colmare queste lacune e migliorare l'efficienza, il Progetto Delta è stato sviluppato per allineare la misurazione e la rendicontazione delle prestazioni di sostenibilità a livello di azienda agricola attraverso gli standard di sostenibilità e le materie prime. Il progetto è una collaborazione tra la Better Cotton Initiative (BCI), la Global Coffee Platform (GCP), l'International Cotton Advisory Committee (ICAC) e l'International Coffee Association (ICO). È finanziato dall'ISEAL Innovation Fund.

"Il Progetto Delta porterà infine alla creazione del "Delta Framework" che mira a costruire un approccio e un linguaggio comuni per la rendicontazione di sostenibilità che sia collegato agli obiettivi SDG", afferma Eliane Augareils, responsabile monitoraggio e valutazione di BCI.

Il quadro sarà caratterizzato da una serie comune di indicatori ambientali, sociali ed economici per misurare la sostenibilità nei settori delle materie prime del cotone e del caffè, sebbene il numero di indicatori sarà limitato per garantire che il quadro rimanga gestibile per aziende e governi. Il progetto fornirà anche esempi di buone e cattive pratiche; strumenti e informazioni per facilitare l'adozione del framework; e raccomandazioni su come le aziende possono comunicare le informazioni sulla sostenibilità ai propri clienti.

"I coltivatori di caffè e cotone saranno anche in grado di utilizzare le informazioni prodotte per il framework per monitorare i propri progressi, confrontare le proprie prestazioni con i loro colleghi e accedere a più risorse e dati per sviluppare approfondimenti migliori", afferma Andreas Terhaer, Manager IT & Processes presso GCP.

Standardizzare un quadro e renderlo adattabile a una serie di prodotti favorirà anche lo sviluppo di un linguaggio comune per la sostenibilità in agricoltura e semplificherà la raccolta e il confronto dei dati. Si prevede che i risultati miglioreranno la qualità del sostegno e dei servizi che gli agricoltori riceveranno in futuro, compresi migliori condizioni di finanziamento e politiche governative più favorevoli che promuovono la sostenibilità nel settore agricolo.

"Sebbene il progetto Delta attualmente si concentri su due materie prime, cotone e caffè, è stato progettato per consentire un'ulteriore espansione. Siamo davvero entusiasti della sua potenziale applicazione in futuro al cacao, alla soia, all'olio di palma, allo zucchero e ad altri settori delle materie prime",affermaNorma Tregurtha,Direttore Politiche e Outreach presso ISEAL.

Scopri di più Progetto Delta.

Il progetto è possibile grazie a un finanziamento dell'ISEAL Innovations Fund, sostenuto dalla Segreteria di Stato svizzera dell'economia SECO.

Immagini
A sinistra:© BCI / Paulo Escudeiro | Lavoratore agricolo BCI |Provincia di Niassa, Mozambico, 2018.
A destra:© Global Cotton Platform, 2019

Leggi di più

Migliori coltivatori di cotone ottengono una riduzione dell'uso di acqua e pesticidi mentre aumentano i rendimenti e i profitti

 
Gli agricoltori BCI dimostrano i vantaggi dell'implementazione di pratiche agricole più sostenibili

Nella stagione del cotone 2017-18*, la Better Cotton Initiative (BCI) e i suoi partner sul campo hanno fornito formazione su pratiche agricole più sostenibili a oltre due milioni di coltivatori di cotone in 21 paesi. Attraverso la formazione, gli strumenti e lo sviluppo delle capacità, gli agricoltori BCI affrontano e affrontano questioni pertinenti alla produzione di cotone, dall'uso dell'acqua alla gestione dei parassiti fino al lavoro dignitoso. Implementando i principi e i criteri Better Cotton, gli agricoltori producono cotone in un modo che è misurabilmente migliore per se stessi, l'ambiente e le comunità agricole.

Ogni stagione del cotone, BCI ei suoi partner raccolgono dati da BCI Farmers per monitorare e valutare una serie di indicatori sociali, ambientali ed economici. I risultati di BCI Farmer della stagione del cotone 2017-18 dimostrano chiaramente i vantaggi dell'implementazione di pratiche più sostenibili in tutto il mondo. Ecco alcuni punti salienti di Cina, India, Pakistan, Tagikistan e Turchia.

Social

  • In Turchia, il 74% degli agricoltori BCI aveva una consapevolezza avanzata delle problematiche del lavoro minorile.
  • In Tagikistan, il 25% degli agricoltori BCI formati sulle pratiche di salute e sicurezza erano donne.

Ambientali

  • Gli agricoltori BCI in India hanno utilizzato il 10% di acqua in meno rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Gli agricoltori BCI in Pakistan hanno utilizzato il 17% in meno di fertilizzanti sintetici rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Gli agricoltori BCI in Tagikistan hanno utilizzato il 40% in meno di pesticidi rispetto agli agricoltori di confronto.

Economico

  • Gli agricoltori BCI in Cina hanno ottenuto rese superiori del 14% rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Gli agricoltori BCI in Pakistan hanno ottenuto profitti superiori del 40% rispetto agli agricoltori di confronto.

Accedi alRisultati agricoltori BCI 2017-18 per vedere come BCI sta guidando miglioramenti misurabili nella produzione di cotone.

Nota sugli agricoltori di confronto: i risultati degli agricoltori BCI confrontano le medie nazionali dei principali indicatori sociali, ambientali ed economici ottenuti dagli agricoltori BCI autorizzati con gli agricoltori non BCI nella stessa area geografica che non partecipano al programma BCI. Ci riferiamo a questi ultimi agricoltori come agricoltori di confronto.

*Il cotone viene seminato e raccolto in diversi cicli annuali in tutto il mondo. Per BCI, la raccolta della stagione del cotone 2017-18 è stata completata verso la fine del 2018. I dati dell'indicatore dei risultati di BCI Farmer devono essere presentati a BCI entro 12 settimane dalla raccolta del cotone. Tutti i dati vengono quindi sottoposti a un rigoroso processo di pulizia e convalida dei dati prima di poter essere pubblicati.

Leggi di più

Evidensia: il nuovo sito Web di prova per informare l'azione per un futuro sostenibile

 
ISEAL, WWF e Rainforest Alliance hanno sviluppato un nuovo sito Web, Evidensia, che riunisce ricerche credibili sugli effetti e sull'impatto delle iniziative di sostenibilità per consentire decisioni più informate.

Prove credibili sono alla base del processo decisionale e supportano le imprese e i governi nell'affrontare le pressanti sfide della sostenibilità su larga scala. Attualmente, molte delle informazioni disponibili sugli impatti degli strumenti di sostenibilità non sono presentate in un formato di facile comprensione che sia utile per l'analisi orientata alle decisioni. Ciò rende difficile per i responsabili delle decisioni identificare e comprendere facilmente quali informazioni esistono già sugli impatti, l'efficacia e il valore aziendale delle iniziative di sostenibilità.

Per affrontare questa sfida, ISEAL, WWF e Rainforest Alliance hanno sviluppato un nuovo sito web, evidenza, che riunisce ricerche credibili sugli effetti e sull'impatto delle iniziative di sostenibilità per consentire decisioni più informate.

Evidensia è progettato per soddisfare le esigenze di leader aziendali, responsabili politici e ricercatori. Ospita prove e informazioni su una serie di strumenti e approcci della catena di approvvigionamento della sostenibilità, inclusi standard, codici di approvvigionamento aziendale e approcci giurisdizionali.

Il contenuto del sito copre un'intera gamma di questioni di sostenibilità, dal cambiamento climatico e la deforestazione alla biodiversità e alla conservazione dell'acqua. Il contenuto è rappresentato in una varietà di formati, inclusi studi scientifici indipendenti, rapporti di valutazione e studi di casi. È anche facilmente accessibile e utilizzabile attraverso una gamma di strumenti di ricerca, filtraggio e mappatura.

Avere un sito che raccolga queste prove e informazioni consente di identificare chiaramente le lacune e le priorità della ricerca per ricercatori e finanziatori. Ciò riduce al minimo la duplicazione o il disallineamento degli sforzi di ricerca.

Attraverso questi sforzi, Evidensia può aiutare le aziende e altri a identificare e implementare meccanismi efficaci per la produzione e l'approvvigionamento sostenibili e contribuirà a migliorare l'efficacia degli strumenti e degli approcci alla sostenibilità.

https://www.evidensia.eco.

Leggi di più

Un cotone migliore porta a miglioramenti misurabili nella produzione di cotone

 
Al fine di produrre e vendere Better Cotton, gli agricoltori BCI autorizzati aderiscono ai Better Cotton Principles and Criteria (P&C), affrontando argomenti dall'uso dell'acqua alla gestione dei parassiti fino al lavoro dignitoso. L'implementazione del Better Cotton P&C consente agli agricoltori di produrre cotone in un modo misurabilmente migliore per se stessi, l'ambiente e le comunità agricole.

I risultati degli agricoltori della stagione 2016-17 dimostrano i vantaggi dell'implementazione di pratiche più sostenibili in tutto il mondo. Ecco alcuni punti salienti di Cina, India, Pakistan, Tagikistan e Turchia.

Social

  • In Turchia, 83% di di BCI Farmers aveva una conoscenza avanzata dei problemi del lavoro minorile.
  • BCI si occupa dell'inclusione delle donne e, in Cina, 37% di degli agricoltori che hanno ricevuto una formazione BCI sulla preparazione e l'uso dei pesticidi erano donne.

Ambientali

  • BCI Farmers in Pakistan utilizzato 20% di meno acqua per l'irrigazione rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Utilizzato dagli agricoltori BCI in India 17% di meno fertilizzante sintetico rispetto agli agricoltori di confronto.
  • BCI Farmers in Tagikistan utilizzato 63% di meno pesticidi rispetto agli agricoltori di confronto.

Economico

  • BCI Farmers in Cina hada 14% di resa maggiore rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Gli agricoltori BCI in Pakistan hanno avuto un 37% di profitto più elevato rispetto agli agricoltori di confronto.

Accedi alRisultati BCI Farmer 2016-17per vedere come BCI sta guidando miglioramenti misurabili nella produzione di cotone.

Agricoltori di confronto
I risultati BCI Farmer presentati qui confrontano le medie nazionali dei principali indicatori sociali, ambientali ed economici raggiunti dagli agricoltori BCI autorizzati con gli agricoltori non BCI nella stessa area geografica che non partecipano al programma BCI. Ci riferiamo a questi ultimi agricoltori come agricoltori di confronto.

Parlare in modo accurato dei risultati degli agricoltori
I risultati dell'allevamento non devono essere manipolati in alcun modo. La media dei risultati delle aziende agricole in diverse aree geografiche compromette la credibilità dei dati. Se desideri utilizzare i risultati, per favorecontattiil team di comunicazione che ti aiuterà a creare la tua storia Better Cotton in modo da mantenere l'integrità dei dati.

Gujarat, India. BCI Farmer Vinodbhai Patel (a sinistra) insieme ai mezzadri, al lavoro nella sua fattoria. © 2018 Florian Lang.

Leggi di più

Il fondo per una migliore crescita e innovazione del cotone raggiunge 1 milione di agricoltori

 
Il Better Cotton Growth and Innovation Fund (Better Cotton GIF), gestito in collaborazione con la Sustainable Trade Initiative (IDH), effettua investimenti strategici in progetti Better Cotton per supportare la Better Cotton Initiative (BCI) nel raggiungimento dei suoi obiettivi per il 2020.

Nella stagione del cotone 2017-18, Better Cotton GIF ha investito ‚Ǩ 9.4 milioni in pratiche di coltivazione del cotone più sostenibili in Cina, India, Mozambico, Pakistan, Senegal, Tagikistan e Turchia, raggiungendo e formando oltre un milione di coltivatori di cotone*.

Il rapporto annuale Better Cotton GIF fornisce informazioni sulle attività dei fondi per raggiungere questo traguardo, con le storie dei partner di implementazione di BCI e degli agricoltori di BCI nei sette paesi produttori di cotone.

Accedi al rapportoqui.

Che cos'è il Fondo per la crescita e l'innovazione del cotone migliore?

Il Fondo Better Cotton Growth and Innovation (Better Cotton GIF) è stato lanciato nel 2016 dalla Better Cotton Initiative (BCI) e dalla Sustainable Trade Initiative (IDH). Il Better Cotton GIF è governato dal Consiglio BCI, in collaborazione con BCI Retailer e i membri del marchio, i membri della società civile e gli enti governativi. IDH è il gestore ufficiale del fondo, nonché un importante finanziatore. Nella stagione del cotone 2017-18, il Better Cotton GIF ha investito direttamente 6.4 milioni di in programmi a livello di campo e ha mobilitato altri 3 milioni di in co- finanziamenti dai partner, per un valore totale del portafoglio di ‚Ǩ 9.4 milioni.

*Mentre il Fondo per la crescita e l'innovazione del cotone migliore ha raggiunto oltre un milione di agricoltori nella stagione 2017-2018, la Better Cotton Initiativesi prevede di raggiungere e formare un totale di 1.7 milioni di coltivatori di cotone nella stagione. I dati definitivi saranno pubblicati nella relazione annuale 2018 di BCI.

Leggi di più

Condividi questa pagina