Supply Chain

adidas è un rivenditore e membro del marchio BCI dal 2010. Abbiamo incontrato Ebru Gencoglu, Senior Manager, Merchandising e Sostenibilità, per saperne di più sugli obiettivi dell'organizzazione, sugli impegni verso Better Cotton e su come comunicano il loro lavoro al resto di il mondo.

 

adidas è vicina a raggiungere il suo obiettivo di reperire il 100% del cotone da fonti più sostenibili. In che modo BCI ha supportato adidas nel raggiungimento di questo ambizioso traguardo?

BCI e adidas hanno lavorato a stretto contatto fin dall'inizio per raggiungere questo ambizioso obiettivo. BCI ha coinvolto attori lungo tutta la catena di approvvigionamento per consentire la giusta quantità di approvvigionamento nelle posizioni giuste. Guidata da KPI chiaramente definiti, BCI ha mantenuto l'attenzione sull'espansione dell'offerta di Better Cotton. Ciò ha aiutato i nostri fornitori a reperire il cotone come Better Cotton, il che ci ha permesso di aumentare l'approvvigionamento in un breve periodo di tempo.

 

In che modo l'obiettivo di approvvigionamento di Better Cotton di adidas fa parte della più ampia strategia di sostenibilità delle organizzazioni?

Crediamo che attraverso lo sport, abbiamo il potere di cambiare la vita. E lo facciamo ogni giorno come azienda, consentendo alle persone di vivere una vita attiva, insegnando le abilità della vita attraverso lo sport e creando prodotti sostenibili. La nostra strategia di sostenibilità è profondamente radicata in questa convinzione fondamentale e, in quanto tale, le nostre priorità strategiche per il 2020 si basano su prodotti e persone. Come parte delle nostre ambizioni di prodotto, ci sforziamo di sviluppare materiali e processi innovativi che ottimizzino il nostro impatto ambientale. Ci impegniamo ad aumentare costantemente i volumi di materiali più sostenibili che acquistiamo. La Better Cotton Initiative è un esempio di come intendiamo raggiungere questo obiettivo.

 

Perché è importante per adidas comunicare con i propri clienti i propri impegni nei confronti di Better Cotton?

In quanto grande organizzazione, abbiamo l'opportunità – l'obbligo e la capacità – di cambiare il modo in cui le cose vengono fatte. Siamo un'azienda che integra la sostenibilità nel nostro modello di business. Per noi è importante che i nostri consumatori siano chiari sul nostro impegno e su come lo stiamo realizzando.

 

In qualità di membro pionieristico di BCI, quali cambiamenti chiave in materia di sostenibilità hai visto affrontare dal settore negli ultimi 10 anni?

Le cose sono cambiate rapidamente negli ultimi anni. I consumatori sono interessati e chiedono che agiamo quando si tratta di conformità sociale e ambientale. Siamo in grado di collaborare sempre di più con gli attori della filiera per innovare e trovare nuove soluzioni. Anche la trasparenza nella catena di approvvigionamento continua a migliorare, consentendo alle aziende di scegliere i partner commerciali giusti. Siamo ancora all'inizio di un lungo viaggio quando si tratta di sostenibilità. Dobbiamo riconoscere che questo non è uno sprint ma una maratona. Porre le basi giuste, però, sarà fondamentale per arrivare al traguardo.

 

Condividi questa pagina