Generale Partners

Gülan Oflaz, facilitatore sul campo, GAP UNDP, Turchia

Il desiderio di Gülan di tornare alle sue radici contadine l'ha portata a studiare per diventare ingegnere agrario. Unendo le sue esperienze pratiche e la sua esperienza, ora lavora con i coltivatori di cotone a Sanliurfa, che è il cuore della produzione di cotone in Turchia. 

Nel suo ruolo di facilitatore sul campo per GAP UNDP, Gülan e il suo team sono responsabili di 150 agricoltori in 25 villaggi. Conducono visite sul campo, valutano le esigenze degli agricoltori nelle aree di progetto e offrono corsi di formazione sul Better Cotton Standard. Il loro obiettivo è supportare i coltivatori di cotone ad adottare tecniche di coltivazione più sostenibili e migliorare continuamente le loro pratiche.  

Cosa ti ha portato a lavorare nel settore del cotone? 

Volevo aiutare a sviluppare e migliorare la produzione di cotone in linea con pratiche sostenibili di coltivazione del cotone, sostenere migliori condizioni di lavoro per agricoltori e lavoratori agricoli e svolgere attività senza disturbare l'equilibrio naturale dell'ecosistema. Sono entusiasta di lavorare nell'agricoltura sostenibile del cotone e di contribuire a questa fase della sua produzione.  

Quali sono le sfide più grandi che vedi nelle comunità del cotone in cui lavori?  

Ci sono numerose sfide nella produzione di cotone. Innanzitutto, è utile ricordare che è difficile per ognuno di noi cambiare le abitudini che apprendiamo dai nostri antenati e, in questo contesto, gli agricoltori sono abituati a coltivare cotone utilizzando i metodi tradizionali dell'agricoltura a cui sono abituati. Ad esempio, abbiamo visto agricoltori usare eccessivamente acqua e pesticidi, indipendentemente dalle esigenze delle piante, e concimare eccessivamente il terreno senza condurre alcuna analisi del suolo. Molti sono anche ignari dei loro diritti del lavoro e del sostegno a cui hanno accesso. 

Puoi condividere qualche esempio di nuove pratiche che hanno portato a un cambiamento positivo? 

Quando ho iniziato, ho visto agricoltori applicare pesticidi senza considerare il livello di soglia dei parassiti, il che ha portato a un uso eccessivo di pesticidi, danneggiato l'ecologia dei loro terreni agricoli, aumentato i costi di coltivazione e aumentato la resistenza della popolazione di parassiti. A GAP UNDP, organizziamo e forniamo corsi di formazione agli agricoltori sull'importanza di ridurre le applicazioni di pesticidi, misurare le popolazioni di parassiti prima di spruzzare pesticidi e incoraggiare gli insetti utili, che agiscono come controllo naturale dei parassiti. Collaboriamo anche con gli agricoltori per affrontare l'uso dell'acqua e prevenire un eccessivo spreco di acqua misurando il loro utilizzo e installando sistemi di irrigazione a pioggia e sistemi di irrigazione a goccia nei loro campi. Abbiamo visto le pratiche e i comportamenti cambiare in meglio nel tempo. 

Cosa ti ispira in particolare a lavorare con le donne in cotone? 

Nella coltivazione del cotone, le donne costituiscono una quota importante della forza lavoro. Molte donne nelle regioni di coltivazione del cotone in Turchia hanno un livello di istruzione più basso e spesso lavorano nelle fattorie delle loro famiglie per contribuire al reddito familiare combinato. Voglio aumentare la consapevolezza di condizioni di lavoro migliori e incoraggiare le donne aiutandole a sviluppare le loro capacità e conoscenze tecniche, aiutandole a contribuire e a svolgere il loro ruolo nella coltivazione sostenibile del cotone. 

Quali sono le tue speranze per le comunità del cotone in cui lavori? 

Insieme, continueremo a contribuire alla coltivazione sostenibile del cotone nel nostro paese ea migliorare le condizioni di vita e di lavoro di tutti gli agricoltori e dei lavoratori agricoli, in particolare delle donne.  

Leggi domande e risposte con Narjis Fatima, WWF-Pakistan

Leggi domande e risposte con Anjali Thakur, Ambuja Cement Foundation, India

Condividi questa pagina