Il suolo è letteralmente il fondamento dell'agricoltura. Senza di essa, non potremmo né coltivare cotone né sostenere la nostra crescente popolazione globale. Il suolo è anche una risorsa limitata che ha urgente bisogno di rigenerazione. L'uso eccessivo di fertilizzanti minerali a base di azoto utilizzati nell'agricoltura convenzionale ha messo a dura prova la salute del suolo in tutto il mondo.

Secondo l' Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO), circa un terzo dei suoli mondiali è degradato a causa di “erosione, salinizzazione, compattazione, acidificazione e inquinamento chimico dei suoli”. È necessaria un'azione immediata per ripristinare la salute del nostro suolo e, imparando i principi di gestione sostenibile del suolo, Better Cotton Farmers è parte della soluzione.

In che modo la produzione di cotone influisce sulla salute del suolo

Un suolo sano è il punto di partenza per la produttività e la sostenibilità dell'azienda agricola. Spesso è anche la risorsa più trascurata e sottovalutata in agricoltura. Ciò porta a una cattiva gestione del suolo, con conseguente bassa resa, impoverimento del suolo, erosione eolica, deflusso superficiale, degrado del suolo e cambiamento climatico (sia locale che globale).

Poiché il cambiamento climatico provoca precipitazioni disturbate e peggioramento della siccità in molte regioni produttrici di cotone, un suolo sano potrebbe benissimo diventare la principale risorsa dell'agricoltore per la resilienza climatica e la mitigazione del clima. Una migliore gestione del suolo porta una serie di vantaggi agli agricoltori, tra cui:

  • Migliori rese migliorando la disponibilità di nutrienti e acqua per le colture
  • Riduzione di parassiti ed erbe infestanti
  • Riduzione del fabbisogno di manodopera
  • Riduzione dell'erosione, della compattazione del suolo e del degrado del suolo

La salute del suolo nei principi e criteri del cotone migliore

Per aiutare gli agricoltori a comprendere meglio ea prendersi cura del proprio suolo, i principi e i criteri Better Cotton richiedono agli agricoltori di sviluppare un piano di gestione del suolo.

Un piano di gestione del suolo si compone di quattro parti:

Per aiutare gli agricoltori a comprendere meglio ea prendersi cura del proprio suolo, i principi e i criteri Better Cotton richiedono agli agricoltori di sviluppare un piano di gestione del suolo.

  1. Identificazione e analisi del tipo di suolo
  2. Mantenimento e miglioramento della struttura del suolo
  3. Mantenere e migliorare la fertilità del suolo
  4. Miglioramento continuo del ciclo dei nutrienti

Uno dei modi principali in cui i Better Cotton Farmers mantengono e migliorano la struttura e la fertilità del suolo e migliorano i nutrienti del suolo è coltivando meno il terreno e utilizzando colture di copertura. Le colture di copertura sono piante coltivate durante la bassa stagione per migliorare la qualità del suolo, prevenire l'erosione del suolo, limitare le erbacce e controllare parassiti e malattie. Essenzialmente proteggono e nutrono la terra fino alla prossima piantagione di cotone.

Anche i migliori coltivatori di cotone imparano Gestione integrata dei parassiti tecniche che riducono la loro dipendenza dai pesticidi chimici. Le tecniche includono la rotazione delle colture, l'utilizzo di biopesticidi realizzati con ingredienti presenti in natura e l'incoraggiamento di specie di uccelli e pipistrelli che agiscono come predatori per i parassiti del cotone.

L'impatto di un cotone migliore sulla salute del suolo

Nella stagione del cotone 2018-19, Better Cotton Farmers ha utilizzato meno pesticidi rispetto a Comparison Farmers in cinque dei sei paesi monitorati: in Tagikistan, gli agricoltori hanno utilizzato un impressionante 38% in meno. Anche i biopesticidi e i fertilizzanti organici sono stati utilizzati più frequentemente dai Better Cotton Farmers. In India, gli agricoltori hanno utilizzato biopesticidi il 6% in più, mentre in Cina hanno utilizzato fertilizzanti organici il 10% in più rispetto agli agricoltori di confronto.

Migliori metodi di coltivazione sostenibile del cotone nella pratica

Soil-Health-coltivazione-cotone_Better-Cotton

Vinodbhai Patel è diventato un coltivatore di cotone migliore nel 2016 dopo aver scoperto che poteva imparare a concimare il suo terreno e gestire i parassiti utilizzando soluzioni non chimiche. Per coltivare il terreno, Vinodbhai iniziò a produrre un fertilizzante liquido naturale utilizzando ingredienti disponibili localmente. Mescola urina e sterco di vacca che raccoglie dalle fattorie vicine, jaggery (zucchero di canna grezzo) dal mercato, terra, farina di ceci tritata a mano e un po' d'acqua.

Nel 2018, questa miscela, in combinazione con la semina più densa del suo cotone, lo ha aiutato a ridurre i costi dei pesticidi dell'80% (rispetto alla stagione 2015-16) aumentando la sua produzione complessiva di oltre il 100% e il suo profitto del 200%.  

Solo tre anni fa, il suolo della mia fattoria era così degradato. Non riuscivo quasi a trovare lombrichi nel terreno. Ora posso vedere molti più lombrichi, il che suggerisce che il mio terreno si sta riprendendo e i miei test sul terreno mostrano che i livelli di nutrienti sono aumentati.

Salute del suolo

In che modo la Better Cotton Initiative contribuisce agli obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS)

I 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite delineano un progetto globale per raggiungere un futuro sostenibile. L'SDG 15 afferma che dovremmo "proteggere, ripristinare e promuovere l'uso sostenibile degli ecosistemi terrestri, gestire in modo sostenibile le foreste, combattere la desertificazione e arrestare e invertire il degrado del suolo e la perdita di biodiversità".

Con un piano di gestione del suolo completo, Better Cotton Farmers aumenta la biodiversità del suolo e previene il degrado del suolo, contribuendo a proteggere una delle risorse più preziose della terra per gli anni a venire.

Scopri di più

Immagine credito: tutte le icone e le infografiche dell'Obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (UN SDG) sono state prese dal Sito web dell'ONU sugli SDG. Il contenuto di questo sito Web non è stato approvato dalle Nazioni Unite e non riflette le opinioni delle Nazioni Unite, dei suoi funzionari o degli Stati membri.