Partner

La Better Cotton Initiative lavora con partner di implementazione sul campo ovunque venga coltivato Better Cotton. Nella stagione del cotone 2018-19, i nostri partner hanno offerto formazione e sviluppo di capacità a 2.3 milioni di coltivatori di cotone in tutto il mondo. Poiché i partner hanno una profonda conoscenza dell'agricoltura locale, dei contesti ambientali e sociali, sono incoraggiati a sviluppare innovazioni che saranno di maggior beneficio per gli agricoltori e le comunità nelle loro regioni.

All'inizio di quest'anno, i partner di implementazione di BCI si sono incontrati in Cambogia per l'incontro e il simposio annuale dei partner di implementazione di BCI. Durante l'evento, che mira a promuovere la collaborazione attraverso la condivisione delle migliori pratiche sul campo, i partner hanno avuto l'opportunità di mostrare e presentare le innovazioni a livello di campo di cui erano più orgogliosi. I partecipanti hanno poi votato le prime tre proposte.

Congratulazioni ai vincitori!

  • 1stLuogo: Utilizzo dei codici di risposta rapida per condividere i materiali di formazione degli agricoltori | Ambuja Cement Foundation, India | Inserito da JP Tripathi
  • 2ndLuogo: Dai gruppi di apprendimento degli agricoltori alle cooperative di agricoltori | REEDS, Pakistan | Inserito da Shahid Saleem
  • 3rdLuogo: Implementazione di una tecnologia di irrigazione nuova ed efficace | Sarob, Tagikistan | Inserito da Tahmina Sayfulloeva

Utilizzo dei codici di risposta rapida per condividere i materiali di formazione degli agricoltori

Fondazione Ambuja Cement, India

La sfida

Il tasso di alfabetizzazione nell'India rurale, dove un'ampia percentuale della popolazione è costituita da piccoli agricoltori, è stimato al 67.77%*. BCI Implementing Partner, Ambuja Cement Foundation (ACF), ritiene che l'analfabetismo non dovrebbe ostacolare le pratiche di agricoltura sostenibile e l'organizzazione ha formato un certo numero di agricoltori utilizzando metodi di formazione illustrati. Tuttavia, questo approccio richiede in genere risorse significative per creare, stampare e distribuire materiali in modo tempestivo.

Soluzione

Per affrontare questa sfida, ACF ha utilizzato la tecnologia Quick Response (QR)Code per diffondere i materiali di formazione agli agricoltori. Dopo aver sperimentato con successo un QR Code nel 2019, ACF ha presto implementato il collegamento QR Code a tutti gli agricoltori nel suo programma di formazione. Per raggiungere il maggior numero possibile di agricoltori, ACF ha comunicato l'iniziativa attraverso pitture murali nei luoghi di ritrovo locali, spettacoli di scenette, campagne in jeep, fiere degli agricoltori, riunioni di villaggio e nei libri di campo degli agricoltori (libretti agricoli tenuti da tutti gli agricoltori BCI).

Risultato

Il codice QR ha dato agli agricoltori l'accesso istantaneo a una pletora di materiali di formazione illustrati pertinenti tramite i loro telefoni. Dall'agosto 2019, circa 4,852 agricoltori hanno avuto accesso a materiali di formazione digitale che rispondono alle domande più frequenti, rendendo molto più facile e veloce prendere decisioni informate sull'agricoltura. Ad esempio, l'identificazione di insetti o bottiglie di pesticidi è possibile istantaneamente, non appena gli agricoltori hanno bisogno di accedere a tali informazioni. Inoltre, l'innovazione senza carta ha portato a costi ridotti, è più rispettosa dell'ambiente e consente ad ACF di raggiungere un numero maggiore di agricoltori.

“Ho scansionato il QR Code con il mio cellulare e ho trovato informazioni utili e chiare su come realizzare fertilizzanti naturali fatti in casa e su come identificare facilmente gli insetti utili e dannosi. L'ho condiviso con i miei amici che l'hanno trovato anche utile." - BCI Farmer Sig. Sitaram.

What Next?

Basandosi sul successo dell'innovazione, ACF prevede di condividere ulteriormente il collegamento del codice QR e comunicherà attraverso i social media per raggiungere i confini statali. Prevedono inoltre di condividere le risorse con altri partner di implementazione BCI.

*Fonte: Ministero dello sviluppo delle risorse umane, governo indiano.

Dai gruppi di apprendimento degli agricoltori alle cooperative di agricoltori

CANNE, Pakistan

La sfida

I piccoli agricoltori possono affrontare numerose sfide, tra cui l'accesso limitato a semi di cotone di qualità, strumenti agricoli, trattori e macchine agricole, nonché difficoltà ad accedere a prestiti e servizi finanziari. Questi ostacoli possono ritardare la semina, la raccolta e la pianificazione per la prossima stagione del cotone, con ripercussioni sui mezzi di sussistenza degli agricoltori.

Soluzione

Nel distretto Rahim Yar Khan, REEDS-Pakistan ha avviato un programma pilota chiamato “Società cooperative di Khushal Kissan per la promozione del cotone sostenibile”. L'obiettivo del progetto pilota era migliorare i mezzi di sussistenza dei piccoli agricoltori BCI Farmers sviluppando società cooperative in cui i membri potessero condividere gli input e le risorse agricole, utilizzando anche il loro potere di contrattazione collettiva sul mercato. Sono stati istituiti un totale di 2,000 agricoltori registrati per il progetto pilota e sono state istituite 100 società cooperative di agricoltori (FCS) (composte da 20-25 agricoltori e donne per società cooperativa). I beneficiari hanno quindi ricevuto servizi di consulenza agricola mobile, nonché test di germinazione dei semi e analisi del suolo e dell'acqua. Hanno anche avuto accesso a strumenti agricoli condivisi (trattori, motozappe, aratri, livellatrici laser ecc.) a noleggio, fertilizzanti, strumenti naturali per la gestione dei parassiti come trappole a feromoni e altro ancora.

Risultato

Gli agricoltori nelle FCS stanno già vedendo alcuni benefici dell'azione collettiva. Nel 2019, le cooperative hanno acquistato collettivamente 3,000 sacchi di fertilizzante sfuso, risparmiando una quantità significativa per sacco. Dieci FCS hanno poi venduto collettivamente il loro cotone a due sgranatrici, ottenendo un prezzo migliore per il loro cotone rispetto al tentativo di vendere volumi più piccoli individualmente. Le cooperative hanno anche attirato l'attenzione di organizzazioni locali come Fauji Fertilizer Company, che ha firmato un accordo con REEDS per fornire a 10-15 cooperative analisi del suolo, fertilizzanti, sementi di qualità e pesticidi a un tasso agevolato.

"Le cooperative hanno reso i contadini più potenti. Possiamo usare la nostra contrattazione collettiva per acquistare e vendere beni in modo più efficace. " – BCI Farmer Sig. M. Faisal.

What Next?

Dopo il completamento con successo della fase pilota, REEDS prevede di espandere questa innovazione in altri due distretti: il distretto Vehari e il distretto Daduof.

Implementazione di una tecnologia di irrigazione nuova ed efficace

Sarob, Tagikistan

La sfida

In Tagikistan, dove il 90% dell'acqua del paese è utilizzata per l'agricoltura, la scarsità d'acqua è una grande sfida per gli agricoltori e le comunità. Gli agricoltori in genere si affidano ai vecchi e inefficienti canali d'acqua, canali e sistemi di irrigazione del paese per irrigare i campi e le colture. Poiché i cambiamenti climatici portano un calore più estremo nella regione, esercitano ulteriore pressione su sistemi e forniture idriche già compromessi.

Soluzione

Sarob sta lavorando a stretto contatto con BCI Farmers per sperimentare diverse tecniche per migliorare l'efficienza idrica. Nel 2019, hanno lavorato a stretto contatto con l'agricoltore BCI, Sharipov Habibullo, per pilotare un sistema di irrigazione tubolare sulla sua terra. Il sistema di irrigazione tubolare è costruito con tubi in polietilene e i suoi vantaggi includono facilità di costruzione, affidabilità e bassi costi. Il sistema aiuta anche a prevenire l'erosione del suolo. Gli ingegneri idraulici hanno calcolato quanta acqua dovrebbe fuoriuscire dai tubi del sistema per la massima efficienza dell'acqua. I vantaggi dell'irrigazione tubolare includono risparmio idrico, tempi di irrigazione ridotti, costi di manodopera ridotti e volumi ridotti di acque reflue.

Risultato

Prima di collaborare con Sarob, Sharipov utilizzava la tecnologia tradizionale del solco per l'irrigazione e per un ettaro di cotone utilizzava più di 10,000 metri cubi di acqua. Nel 2017 e nel 2018 Sharipov ha testato l'irrigazione a solco corto e per un ettaro di cotone ha utilizzato 7,182 metri cubi di acqua. Nel 2019, nello stesso campo dimostrativo, Sharipov ha nuovamente aggiornato i suoi sistemi e implementato la tecnologia di irrigazione tubolare. Di conseguenza, a fine anno aveva utilizzato 5,333 metri cubi d'acqua per produrre un ettaro di cotone, ottenendo un ulteriore risparmio idrico.

Cosa accadrà?

Sharipov, con il supporto di Sarob, progetta di espandere il sistema di irrigazione tubolare sulla sua terra, fornendo anche consulenza ad altri agricoltori che ora stanno mostrando un maggiore interesse nell'installazione di questo sistema di irrigazione per massimizzare il loro risparmio idrico.

"Voglio a Aiuto gli agricoltori con meno esperienza combattono le sfide idriche adottando un approccio di irrigazione di precisione, utilizzando l'acqua con parsimonia per far crescere piante sane. Assistere ai risultati delle nuove tecniche nella mia fattoria li aiuta a capire i benefici prima di impegnarsi a fare cambiamenti nelle proprie fattorie. " – L'agricoltore BCI Sharipov Habibullo.

Scopri come BCI sta incoraggiando ulteriormente l'innovazione a livello di campo attraverso il Sfida per l'innovazione del cotone migliore.

Condividi questa pagina