Studio di riferimento e valutazione finale dei progetti finanziati pluriennali GIF

Better Cotton Growth & Innovation Fund (Better Cotton GIF) è stato istituito nel 2016 per trasformare la produzione di cotone a livello globale e sviluppare Better Cotton come un prodotto di base sostenibile. Quest'anno GIF ha assegnato a quattro partner del programma (o IP), due ciascuno in India e Pakistan, sovvenzioni per progetti pluriennali (MYP). Lo scopo di questo compito è di valutare l'efficacia di questi quattro progetti.

Leggi di più

Gli standard del cotone e del caffè sostenibili cercano di allineare la misurazione e la rendicontazione dell'impatto

 
Esistono molti standard di sostenibilità e iniziative del settore pubblico che promuovono e guidano la sostenibilità all'interno dei settori delle materie prime. Tuttavia, non vi è alcun allineamento su come i dati vengono raccolti e riportati, il che rende difficile avere una visione chiara della capacità collettiva di questi programmi di progredire verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite su scala globale.

Poiché gli standard e le iniziative di sostenibilità si concentrano sempre più su dati affidabili e rapporti credibili, sono necessarie maggiori informazioni dai produttori sulle loro prestazioni ambientali, sociali ed economiche. Ciò porta alla raccolta dei dati che diventa più lunga e costosa, senza necessariamente aggiungere alcun valore per i produttori.

Per colmare queste lacune e migliorare l'efficienza, il Progetto Delta è stato sviluppato per allineare la misurazione e la rendicontazione delle prestazioni di sostenibilità a livello di azienda agricola attraverso gli standard di sostenibilità e le materie prime. Il progetto è una collaborazione tra la Better Cotton Initiative (BCI), la Global Coffee Platform (GCP), l'International Cotton Advisory Committee (ICAC) e l'International Coffee Association (ICO). È finanziato dall'ISEAL Innovation Fund.

"Il Progetto Delta porterà infine alla creazione del "Delta Framework" che mira a costruire un approccio e un linguaggio comuni per la rendicontazione di sostenibilità che sia collegato agli obiettivi SDG", afferma Eliane Augareils, responsabile monitoraggio e valutazione di BCI.

Il quadro sarà caratterizzato da una serie comune di indicatori ambientali, sociali ed economici per misurare la sostenibilità nei settori delle materie prime del cotone e del caffè, sebbene il numero di indicatori sarà limitato per garantire che il quadro rimanga gestibile per aziende e governi. Il progetto fornirà anche esempi di buone e cattive pratiche; strumenti e informazioni per facilitare l'adozione del framework; e raccomandazioni su come le aziende possono comunicare le informazioni sulla sostenibilità ai propri clienti.

"I coltivatori di caffè e cotone saranno anche in grado di utilizzare le informazioni prodotte per il framework per monitorare i propri progressi, confrontare le proprie prestazioni con i loro colleghi e accedere a più risorse e dati per sviluppare approfondimenti migliori", afferma Andreas Terhaer, Manager IT & Processes presso GCP.

Standardizzare un quadro e renderlo adattabile a una serie di prodotti favorirà anche lo sviluppo di un linguaggio comune per la sostenibilità in agricoltura e semplificherà la raccolta e il confronto dei dati. Si prevede che i risultati miglioreranno la qualità del sostegno e dei servizi che gli agricoltori riceveranno in futuro, compresi migliori condizioni di finanziamento e politiche governative più favorevoli che promuovono la sostenibilità nel settore agricolo.

"Sebbene il progetto Delta attualmente si concentri su due materie prime, cotone e caffè, è stato progettato per consentire un'ulteriore espansione. Siamo davvero entusiasti della sua potenziale applicazione in futuro al cacao, alla soia, all'olio di palma, allo zucchero e ad altri settori delle materie prime",affermaNorma Tregurtha,Direttore Politiche e Outreach presso ISEAL.

Scopri di più Progetto Delta.

Il progetto è possibile grazie a un finanziamento dell'ISEAL Innovations Fund, sostenuto dalla Segreteria di Stato svizzera dell'economia SECO.

Immagini
A sinistra:© BCI / Paulo Escudeiro | Lavoratore agricolo BCI |Provincia di Niassa, Mozambico, 2018.
A destra:© Global Cotton Platform, 2019

Leggi di più

Migliori coltivatori di cotone ottengono una riduzione dell'uso di acqua e pesticidi mentre aumentano i rendimenti e i profitti

 
Gli agricoltori BCI dimostrano i vantaggi dell'implementazione di pratiche agricole più sostenibili

Nella stagione del cotone 2017-18*, la Better Cotton Initiative (BCI) e i suoi partner sul campo hanno fornito formazione su pratiche agricole più sostenibili a oltre due milioni di coltivatori di cotone in 21 paesi. Attraverso la formazione, gli strumenti e lo sviluppo delle capacità, gli agricoltori BCI affrontano e affrontano questioni pertinenti alla produzione di cotone, dall'uso dell'acqua alla gestione dei parassiti fino al lavoro dignitoso. Implementando i principi e i criteri Better Cotton, gli agricoltori producono cotone in un modo che è misurabilmente migliore per se stessi, l'ambiente e le comunità agricole.

Ogni stagione del cotone, BCI ei suoi partner raccolgono dati da BCI Farmers per monitorare e valutare una serie di indicatori sociali, ambientali ed economici. I risultati di BCI Farmer della stagione del cotone 2017-18 dimostrano chiaramente i vantaggi dell'implementazione di pratiche più sostenibili in tutto il mondo. Ecco alcuni punti salienti di Cina, India, Pakistan, Tagikistan e Turchia.

Social

  • In Turchia, il 74% degli agricoltori BCI aveva una consapevolezza avanzata delle problematiche del lavoro minorile.
  • In Tagikistan, il 25% degli agricoltori BCI formati sulle pratiche di salute e sicurezza erano donne.

Ambientali

  • Gli agricoltori BCI in India hanno utilizzato il 10% di acqua in meno rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Gli agricoltori BCI in Pakistan hanno utilizzato il 17% in meno di fertilizzanti sintetici rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Gli agricoltori BCI in Tagikistan hanno utilizzato il 40% in meno di pesticidi rispetto agli agricoltori di confronto.

Economico

  • Gli agricoltori BCI in Cina hanno ottenuto rese superiori del 14% rispetto agli agricoltori di confronto.
  • Gli agricoltori BCI in Pakistan hanno ottenuto profitti superiori del 40% rispetto agli agricoltori di confronto.

Accedi alRisultati agricoltori BCI 2017-18 per vedere come BCI sta guidando miglioramenti misurabili nella produzione di cotone.

Nota sugli agricoltori di confronto: i risultati degli agricoltori BCI confrontano le medie nazionali dei principali indicatori sociali, ambientali ed economici ottenuti dagli agricoltori BCI autorizzati con gli agricoltori non BCI nella stessa area geografica che non partecipano al programma BCI. Ci riferiamo a questi ultimi agricoltori come agricoltori di confronto.

*Il cotone viene seminato e raccolto in diversi cicli annuali in tutto il mondo. Per BCI, la raccolta della stagione del cotone 2017-18 è stata completata verso la fine del 2018. I dati dell'indicatore dei risultati di BCI Farmer devono essere presentati a BCI entro 12 settimane dalla raccolta del cotone. Tutti i dati vengono quindi sottoposti a un rigoroso processo di pulizia e convalida dei dati prima di poter essere pubblicati.

Leggi di più

La produzione sostenibile di cotone raggiunge nuovi livelli mentre due milioni di agricoltori ricevono una formazione su pratiche agricole migliorate

 
Oggi, la Better Cotton Initiative (BCI) ha rivelato nel suo 2018 Relazione annuale che Better Cotton – cotone prodotto in linea con l'iniziativa Principi e criteri del cotone migliore – ora rappresenta 19% della produzione mondiale di cotone*.

Nella stagione del cotone 2017-18, insieme ai nostri 69 partner sul campo e con il supporto di 1,4000 membri, BCI ha fornito formazione sulle pratiche agricole sostenibili a più di due milioni di coltivatori di cotone in 21 paesi(più di Il 99% degli agricoltori BCI sono piccoli proprietari terrieri, coltivando su meno di 20 ettari di terreno). Ciò ha portato il volume di cotone prodotto in modo più sostenibile disponibile sul mercato globale a un nuovo livello.

Entro il 2020, BCI mira a sostenere 5 milioni di coltivatori di cotone nell'adozione di pratiche agricole più sostenibili e nel miglioramento dei propri mezzi di sussistenza. Per fare questo, ci concentriamo sulle diverse sfide sociali, ambientali ed economiche affrontate dai coltivatori di cotone in tutto il mondo, dalla siccità in Australia alle inondazioni in Cina e all'uguaglianza di genere in Pakistan.

"Il nostro programma completo di formazione, dimostrazioni pratiche e condivisione delle conoscenze aiuta gli agricoltori ad aumentare i loro raccolti, ridurre il loro impatto sull'ambiente e migliorare le condizioni di lavoro. Affrontiamo molteplici questioni ambientali – dalla salute del suolo e l'uso dei pesticidi alla gestione dell'acqua – e sensibilizziamo sull'importanza del lavoro dignitoso, concentrandoci in particolare sulla promozione dell'emancipazione delle donne e sulla prevenzione del lavoro minorile” afferma Alan McClay, CEO di BCI.

All'estremità opposta della catena di approvvigionamento, i rivenditori e i membri del marchio BCI come Hennes & Mauritz AB, IKEA Supply AG, Gap Inc., adidas AG e Nike Inc.ha superato un importante traguardo alla fine del 2018, acquistando più di un milione di tonnellate di Better Cotton– un record per BCI. Si tratta di un aumento del 45% rispetto al 2017 e invia un chiaro segnale al mercato che Better Cotton sta diventando un prodotto tradizionale sostenibile. su pratiche più sostenibili.

Un migliore assorbimento del cotone ora rappresenta 4% del consumo mondiale di cotone.Questo progresso ha avvicinato BCI al nostro obiettivo 2020 di vedere il 10% del cotone globale acquistato come Better Cotton.

"Questo livello storico di assorbimento di Better Cotton è un indicatore incoraggiante di quanto BCI stia progredendo verso i nostri cinque obiettivi per il 2020", afferma McClay.

Già nel 2012, il Consiglio BCI ha lanciato una sfida formidabile a tutti i membri, i partner, le parti interessate e il personale BCI con la pubblicazione di cinque obiettivi ambiziosi per il 2020. Il Consiglio BCI ci ha chiesto di dimostrare che più parti interessate, lavorando insieme, possono cambiare un sistema in modo che la sostenibilità diventi mainstream. Nella relazione annuale BCI 2018 condividiamo i progressi che abbiamo compiuto collettivamente verso il raggiungimento di questi cinque obiettivi.

Esplora il completo Rapporto annuale BCI 2018 sul microsito di report interattivo. Una versione PDF è disponibile per il download.

Grazie a tutte le nostre parti interessate impegnate che, supportando e partecipando a BCI, stanno sviluppando Better Cotton come prodotto principale sostenibile e guidando il cambiamento.

*La percentuale è stata calcolata utilizzando i dati di produzione globale 2018 di ICAC.

Leggi di più

Condividi questa pagina