Sostenibilità

In un nuovo corto video, le parti interessate parlano dell'importanza di Better Cotton come soluzione di sostenibilità tradizionale.

I leader chiave dei principali marchi, cooperative agricole, associazioni di coltivatori e altro ancora sono stati intervistati per il video durante un workshop per le parti interessate degli Stati Uniti sponsorizzato da BCI. Convocato dalla Better Cotton Initiative, il workshop si è tenuto presso la sede centrale di NIKE Inc. a Portland, OR, all'inizio di quest'anno.

Nel video, i membri di BCI Pioneer Nike e Levi Strauss & Co., rappresentanti di Cotton Australia e organizzazioni sociali e ambientali, come World Wildlife Fund e Nature Conservancy, discutono tutti dell'importanza di un cotone più responsabile e del business case per produrlo .

Marchi come Nike e Levi Strauss & Co. hanno assunto importanti impegni pubblici per l'approvvigionamento di cotone più sostenibile. Susi Proudman, Vice President, Apparel Materials presso NIKE, Inc. e BCI Council Chair, ha spiegato che Nike mira a procurarsi il 100% di cotone più sostenibile entro il 2020. "BCI non è un'organizzazione di nicchia: ha reali opportunità di cambiare il settore e di affrontare i problemi di scala di cui abbiamo bisogno", ha detto.

I produttori di cotone vedono i principali rivenditori impegnarsi a procurarsi cotone più sostenibile e Better Cotton come un'opportunità chiave per entrare a far parte della quota di mercato. Il coltivatore di cotone australiano Simon Corish incoraggia gli agricoltori a salire a bordo: ”I miei colleghi agricoltori, stanno già facendo le cose giuste, devono solo uscire e promuovere ciò che stanno facendo. È un po' di scartoffie, ma penso che i benefici a lungo termine saranno imminenti". Jesse Curlee, presidente dell'associazione americana Supima, ha affermato che la sua organizzazione partecipa per motivi di lavoro molto pratici. ”I nostri clienti hanno mostrato interesse per BCI. Volevano il cotone BCI Supima e noi vogliamo fare ciò che i nostri clienti vogliono che facciamo”.

Il workshop delle parti interessate ha riassunto il primo anno del progetto pilota statunitense Better Cotton. I coltivatori hanno condiviso i risultati e le lezioni apprese dalla loro prima stagione di crescita e hanno suggerito miglioramenti per gli anni futuri. Ventidue fattorie in quattro stati (Arkansas, Texas, New Mexico e California) hanno preso parte al progetto pilota del 2014 e insieme hanno prodotto oltre 11,000 tonnellate (26 milioni di libbre) di lanugine Better Cotton. Per ulteriori informazioni sul progetto pilota statunitense, fare clic su per saperne di più, clicca qui.

Per saperne di più sulle operazioni BCI negli Stati Uniti, visita il nostro sito webo contattare Scott Exo, Country Manager degli Stati Uniti, a [email protected].

Condividi questa pagina