Sostenibilità

13.11.13 Notizie sull'ecotessile
www.ecotextile.com

GINEVRA – Un nuovo rapporto del Fast Track Program della Better Cotton Initiative, che include rivenditori di abbigliamento, Adidas, H&M e Walmart, ha delineato l'obiettivo dell'associazione di collaborare con il governo cinese per sviluppare nuove buone pratiche agricole e una maggiore comprensione della politica cinese del cotone.

Con l'obiettivo di affrontare le sfide di sostenibilità affrontate nella produzione di cotone e lavorare per integrare il cotone sostenibile, i rivenditori coinvolti nel programma Better Cotton Fast Track della Better Cotton Initiative (BCI) includono anche Marks and Spencer, Levi Strauss e VF Corporation.

Il rapporto di fine anno del programma Better Cotton Fast Track 2012, From field to fashion, esamina l'impatto del programma fast track in tutto il mondo, incluso il progetto ABRAPA (Associa√ß√£o Brasileira dos Produtores de Algod√£o), finanziato dal BCFTP in Brasile che copre oltre 210,000 acri e 100 agricoltori, 20 progetti in India che raggiungono più di 90,000 lavoratori e agricoltori e un investimento di 390 UE realizzato in Cina.

La recente distorsione del mercato da parte del programma nazionale cinese di riserva di cotone è stata la più grande sfida per i marchi al dettaglio nell'ottenere Better Cotton dai fornitori cinesi, afferma il rapporto, con il paese che coltiva circa il 25% della produzione globale totale di cotone, secondo i dati BCI .

"BCI è attivamente alla ricerca di una collaborazione con il governo centrale e locale (inizialmente impegnandosi con il Centro di ricerca per l'economia rurale del Ministero dell'agricoltura per sviluppare le buone pratiche agricole cinesi) ... Sviluppare una comprensione della politica cinese del cotone ed esplorare soluzioni è chiaramente indispensabile per tutti parti interessate nella filiera del cotone”, afferma il rapporto.

Il 2012 è stato il primo anno in cui Better Cotton è stato concesso in licenza e prodotto in Cina, con 32,000 megatonnellate (MT) di pelucchi concessi in licenza come Better Cotton, da cui 29,000 MT sono state assorbite dalle sgranatrici.

Guardando al futuro, il rapporto afferma che la BCI mira a fissare obiettivi per i marchi per rispettare i loro impegni pubblici nei prossimi anni, mentre "cercando di evolversi oltre i dipartimenti di sostenibilità delle aziende di abbigliamento si radicano nelle loro operazioni e attività commerciali".

Condividi questa pagina