Supply Chain

La Better Cotton Initiative annuncia un nuovo marchio sul prodotto, che consente ai membri BCI di dimostrare il loro impegno per un approvvigionamento responsabile di Better Cotton direttamente sui prodotti che vendono.

”Siamo entusiasti di lanciare il nostro primo marchio sul prodotto. Ci aspettiamo che la domanda di cotone più sostenibile aumenti man mano che i consumatori apprendono di più su BCI, avvicinandoci al nostro obiettivo del 2020% della produzione globale di cotone per il 30", afferma Paola Geremicca, Direttore della raccolta fondi e delle comunicazioni.

Oltre al messaggio esterno al prodotto, il marchio sul prodotto BCI mette in mostra l'impegno dei membri per il cotone coltivato in modo responsabile. Il marchio sul prodotto sarà il logo BCI accompagnato da una dichiarazione di testo, come: "Siamo partner della Better Cotton Initiative per migliorare la coltivazione del cotone a livello globale”. Insieme al nostro logo, la dichiarazione di impegno verrà utilizzata per spiegare e convalidare il marchio per il consumatore.

In questa fase, il logo e la dichiarazione BCI rappresenteranno la catena di custodia del bilancio di massa o i requisiti di tracciabilità e non implicheranno il contenuto Better Cotton. La tracciabilità del bilancio di massa non richiede la segregazione fisica della fibra Better Cotton lungo la filiera. Invece, gli attori della catena di approvvigionamento registrano il numero di Better Cotton Claim Unit (BCCU) che hanno ricevuto con un prodotto come il filato e assegnano queste unità al prodotto venduto all'attore successivo, come il tessuto, in modo che l'importo ” assegnato” non supera l'importo “ricevuto”.

L'obiettivo di BCI è trasformare la produzione di cotone in tutto il mondo sviluppando Better Cotton come prodotto principale. Il marchio BCI sul prodotto contribuisce a tale missione, contribuendo a influenzare le scelte che le persone fanno quando acquistano prodotti in cotone.

Per saperne di più su BCI e sul marchio sul prodotto, visita il nostro sito web o contatta il Team di comunicazione.

Condividi questa pagina