Supply Chain

BCI è lieta di annunciare un nuovo tipo di dichiarazione di sostenibilità per i rivenditori BCI e i membri del marchio idonei. Il rivisto Migliore quadro per le richieste di cotone, lanciato oggi (19 novembre), include nuove affermazioni sull'impatto che dimostrano il contributo di un membro ai risultati globali di BCI. Il Better Cotton Claims Framework è uno dei sei componenti del Better Cotton Standard System e consente ai membri di formulare affermazioni credibili e positive su Better Cotton.

Il Framework è uno strumento importante che supporta gli sforzi di BCI per guidare la domanda aumentando la consapevolezza del mercato sulla produzione di Better Cotton in collaborazione con i membri BCI. “Riconosciamo che la necessità per i membri di comunicare sulla sostenibilità è in crescita e in evoluzione e che il Framework deve evolversi parallelamente alla crescente domanda del mercato e dei consumatori. Dobbiamo anche fornire ai membri la guida di cui hanno bisogno per riferire sui loro risultati in modo credibile e trasparente", afferma Eva Benavidez, Senior Communications Manager di BCI.

BCI ha sviluppato un metodo per collegare risultati a livello di fattoria ai contributi forniti dai membri attraverso l'approvvigionamento di Better Cotton. Equiparando i volumi di Better Cotton acquistato da un membro in una determinata stagione ai risultati a livello di azienda agricola di BCI in relazione ad acqua, pesticidi e redditività, i marchi possono dimostrare l'impatto del loro approvvigionamento. Queste affermazioni si basano sui dati a livello di azienda agricola di BCI e fanno confronti simili tra gli agricoltori BCI e gli agricoltori che non implementano il Better Cotton Standard System all'interno della stessa area di produzione e nelle stesse stagioni per arrivare a un fattore di miglioramento.

Il fattore di miglioramento viene quindi calcolato in media tra i paesi in cui opera BCI e moltiplicato per la quantità di Better Cotton acquistata in un anno per determinare il contributo dei membri. (Scopri di più sulla metodologia.) Nel contesto di queste affermazioni, BCI significa "impatto" in senso generale, ovvero qualsiasi effetto o cambiamento. L'effetto potrebbe essere un output, un risultato, un risultato o un impatto a lungo termine. Un esempio di una delle nuove affermazioni è: "L'anno scorso sono stati evitati circa 15,000 kg di pesticidi grazie al nostro approvvigionamento di Better Cotton".

Questa metodologia è il risultato della consultazione con una varietà di parti interessate ed esperti negli ultimi due anni. Durante la fase di analisi e consultazione, BCI ha esplorato e testato una varietà di nuovi modi per i rivenditori e i membri del marchio per comprendere l'impatto del loro impegno con BCI e, concretamente, i risultati sul campo legati all'approvvigionamento di Better Cotton. “La nostra metodologia prende i risultati a livello di azienda agricola del paese e crea una media globale che viene poi utilizzata nel calcolo della dichiarazione di impatto. Riteniamo che l'utilizzo delle medie globali sia attualmente l'approccio più credibile", afferma Eva. Una media globale dimostra il prezioso contributo pre-competitivo che i membri stanno dando per affrontare le sfide della sostenibilità globale. Inoltre, il modello di catena di custodia del bilancio di massa di BCI non consente la verifica che i membri si riforniscano da paesi specifici.

Il prossimo capitolo del lavoro di comunicazione d'impatto di BCI consiste nel misurare e riportare il cambiamento nel tempo. BCI sta anche lavorando allo sviluppo di uno strumento per misurare l'impatto del cambiamento climatico (cioè le emissioni di gas serra come equivalente di carbonio) tra gli altri indicatori ambientali e prevede di creare una metodologia e un calcolo per il risparmio dell'impronta di carbonio, che possono essere presi in considerazione nell'azienda complessiva di un membro impronta.

"Per questo lavoro, prenderemo in considerazione anche come si collega a un altro progetto di monitoraggio, valutazione e apprendimento BCI chiamato Progetto Delta e il potenziale per essere utilizzato per il monitoraggio del governo verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile", afferma Eva. Attraverso il progetto Delta, BCI sta collaborando con l'International Cotton Advisory Committee (ICAC), la Global Coffee Platform (GCP) e l'International Coffee Organization (ICO) per collaborare e allinearsi con le principali parti interessate attraverso le materie prime su un insieme fondamentale di aziende agricole indicatori di risultato/impatto nelle dimensioni sociale, economica e ambientale della sostenibilità. Resta sintonizzato per ulteriori informazioni sul Progetto Delta nel 2020.

BCI continuerà a comunicare i nostri sforzi diversificati e in continua evoluzione nell'area delle comunicazioni e dei rapporti sulla misurazione dell'impatto. “Siamo incoraggiati dai progressi che stiamo facendo e non vediamo l'ora di continuare a collaborare con i membri, i partner e le parti interessate per comprendere e condividere, in modi chiari e convincenti, i risultati positivi e i cambiamenti che stiamo vedendo poiché sempre più agricoltori hanno accesso alla conoscenza , strumenti e risorse su pratiche agricole più sostenibili”, afferma Eva.

Accedi al Migliore quadro per i reclami sul cotone V2.0.

Condividi questa pagina