Membership

Nel nostro sforzo di promuovere continuamente una maggiore tracciabilità per Better Cotton, stiamo introducendo gli account utente per le fabbriche di tessuti nel Better Cotton Tracer. Inizialmente, questo verrà eseguito come pilota. Il cambiamento significherà che per la prima volta le fabbriche di tessuti entreranno a far parte della catena di tracciabilità Better Cotton, consentendo ai rivenditori e ai marchi BCI di tracciare i propri acquisti di cotone in modo più accurato e trasparente.

Nel 2013, BCI, in collaborazione con ChainPoint, ha introdotto una piattaforma di tracciabilità online utilizzabile da sgranatrici, filatori e rivenditori per registrare gli acquisti e le vendite di Better Cotton – Better Cotton Tracer.

La nuova categoria pilota consente alle fabbriche di tessuti di accedere al Better Cotton Tracer per un anno. Questo accesso consentirà ai rivenditori membri di BCI di monitorare più facilmente l'uso di Better Cotton mentre si sposta lungo la catena di approvvigionamento, aumentando la trasparenza. In alcuni casi, per la prima volta, i rivenditori avranno piena visibilità dal campo al tessuto. Gli aggiornamenti al sistema non daranno ancora l'opzione di "Migliori prodotti in cotone", ma porteranno BCI un passo più vicino alla possibilità che la completa tracciabilità fisica diventi un'opzione per i rivenditori e i membri del marchio nel 2016.

Ruchira Joshi, BCI Director of Programs – Demand, afferma: “BCI mira a reclutare 250 aziende tessili come utenti nel 2015, prima di valutare il successo della categoria di aziende tessili. Ci auguriamo che estendendo l'uso del Better CottonTracer a diversi attori, BCI contribuirà a relazioni più fiduciose tra questi attori e un settore del cotone più trasparente nel suo insieme”.

 

Maggiori dettagli sono disponibili presso il Membership Team di BCI contattando [email protected]

Condividi questa pagina