Partner

Cotton Australia, il principale organismo di rappresentanza per l'industria della coltivazione del cotone in Australia, ha firmato un importante accordo di partnership con BCI che consente al cotone prodotto con la certificazione australiana myBMP di essere venduto nel mercato globale come Better Cotton. L'accordo segna un punto storico nella fornitura globale di Better Cotton. Il CEO di BCI, Patrick Laine, ha commentato questa settimana: "I produttori australiani hanno compiuto notevoli progressi, ben oltre la conformità legale, nella coltivazione del cotone a beneficio delle persone e del pianeta. BCI è lieta di riconoscere che myBMP fornisce un quadro credibile e verificato per documentare questo miglioramento continuo. Gli agricoltori myBMP stanno dando l'esempio.”

Il CEO di Cotton Australia, Adam Kay, afferma che l'accordo sarebbe accolto con favore dai coltivatori di cotone australiani e dall'industria in generale: "L'accesso ai futuri mercati in crescita è di enorme importanza per i coltivatori di cotone australiani, in particolare perché combattono con la concorrenza delle fibre sintetiche. All'interno del mercato globale delle fibre naturali, la domanda di cotone coltivato in modo responsabile è in crescita e questo accordo consente ai coltivatori di cotone australiani di partecipare più facilmente a quel mercato in espansione".

I membri BCI trarranno vantaggio dalla possibilità di procurarsi il Better Cotton coltivato in Australia da agricoltori certificati myBMP e i coltivatori di cotone australiani potranno utilizzare un unico sistema per produrre cotone sia sotto il banner myBMP che Better Cotton. Non vediamo l'ora di continuare a lavorare insieme, riconoscendo gli sforzi sostanziali dell'industria del cotone australiana per generare benefici ambientali, economici e sociali.

Condividi questa pagina